VKI-ES: report della II prova

Home / News / Racing / 20.05.12
Tempo di lettura: 3 minuti

Anche la seconda gara del campionato organizzato dal Vicenza Kart Indoor è stata disputata, ed il team Cinisio Racing era di nuovo presente: ottimi progressi, un po’ di sfortuna ma tanto divertimento nella giornata caratterizzata dal caldo e dai kart nuovi di zecca.

Dopo l’esperienza accumulata nel primo appuntamento, ci siamo ripresentati più carichi che mai, galvanizzati dall’aumento del numero di iscritti (11 squadre in gara) e dall’arrivo dei nuovi kart pochi giorni prima dell’evento; con questi presupposti siamo ritornati in pista consapevoli del fatto che non sarebbe stato più facile, ma sicuramente il divario si sarebbe ridotto tenendo presente che il livello della competizione, sia chiaro, è rimasto sempre e comunque molto elevato.

Sin dalle prove libere si è visto come i giri veloci dei primi in classifica siano ancora lontani dalle nostre prestazioni (ancora 2,5 secondi di differenza sul giro circa), ma per quanto riguarda il passo gara – vuoi per i kart nuovi ed alcune piccole modifiche al tracciato, vuoi per l’esperienza accumulata piano piano – eravamo allineati con gli ultimi 3 team in classifica.

Questa volta purtroppo nella nostra formazione mancava Andrea, impossibilitato da un impegno di lavoro, perciò abbiamo corso in 4: io, Stefano, Fabio ed Alessandro.

Qualifica

Anche questa volta i tempi per la griglia di partenza sono stati quelli di Alessandro: nonostante il grande impegno profuso, siamo dovuti partire in coda al gruppo, ma con grande fiducia per quella che sarebbe stata la gara vera e propria.

Gara 1

La partenza di gara 1 è stata a dir poco esaltante: affidato a me il compito di recuperare posizioni per primo, ho ingaggiato un bel duello con il team Jatoca, per poi entrare in bagarre con altri 2 concorrenti; la lotta è stata veramente accesa, senza esclusione di colpi, rientrando per il cambio pilota in ottava posizione.

L’evoluzione della classifica ci ha portati poi stabilmente in decima piazza, salvo perdere la posizione a dieci minuti dal termine della gara, concludendo a 16 secondi da chi ci precedeva ed a -3 giri dai leader: un po’ una beffa, ma aver potuto confrontarsi con altri 3-4 team è stata una grande iniezione di fiducia.

Gara 2

Nella seconda manche abbiamo schierato Alessandro in griglia di partenza, approfittando degli stop imposti a varie squadre per scontare le penalità accumulate nella prima manche; questo ci ha portato nella posizione più “alta” mai raggiunta finora, ovvero la settima piazza. La gara è trascorsa piuttosto fluidamente nella prima parte, ma all’inizio della seconda ora una serie di sventure ci ha fatto perdere un sacco di tempo prezioso:

  • Stefano scendendo dal kart per il cambio pilota ha inavvertitamente spento il kart;
  • Fabio ha dovuto fare i conti con il sedile allentato, che scorreva nelle accelerazioni e nelle frenate;

Questo ci ha costretto ad una fermata ai box in più, che ci ha fatto perdere ulteriormente tempo: quando Fabio è rientrato, infatti, il box era momentaneamente deserto, e dunque Fabio ha dovuto bloccare da solo il sedile e ripartire. Approssimativamente possiamo dire che l’insieme di questi inconvenienti ci ha fatto perdere circa un giro, terminando nuovamente undicesimi e staccati di un giro da chi ci precedeva, e di 4 dal leader della corsa.

Un grande peccato poiché, sfruttando anche le penalità delle altre squadre, avremmo potuto schiodarci dall’ultima posizione.

Considerazioni finali

Indipendentemente da una lettura sterile della classifica, il nostro risultato è stato di grande rilievo: siamo entrati in gara! Questo è un chiaro segno che, nonostante i mezzi limitati e la scarsa esperienza, siamo riusciti ad agganciare il gruppo, e non è certo un risultato da poco!

Ora ci saranno le due gare estive: se non troveremo un finanziatore non riusciremo a disputarle, e questo potrebbe essere un duro colpo per i nostri progressi; speriamo di riuscire a concludere qualche accordo, poiché sarebbe un peccato accantonare quanto accumulato in queste prime due prove.

In conclusione, prima dell’attesissimo video, ringrazio Stefano e Alessandro per aver partecipato, e Fabio per averci dato ancora una marea di consigli dettati dalla sua grande esperienza, ma anche per essersi sobbarcato nuovamente l’onere di una trasferta importante (Roma-Vicenza non è proprio una passeggiata). Grazie infine al Vicenza Kart Indoor per l’ottima organizzazione, ed ai nostri avversari per averci fatto divertire una volta ancora.

Arrivederci alla prossima gara, il 16 giugno o, male che vada, il 15 settembre!

Tag: ,

Racing news

The Team

The Partners

Collabora con noi

Continuano a navigare questo sito, accetti i termini di utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi