VKI-ES – Report della IV prova

Home / News / Racing / 15.07.12
Tempo di lettura: 4 minuti

Una gara dura ha messo alla prova il nostro team, che nonostante il grandissimo impegno profuso non è riuscito a far meglio dell’ottava posizione nella quarta gara di campionato VKI Endurance Series presentata da WebMotion.

In una giornata di caldo non eccessivo, ma caratterizzata dall’afa e dalla minaccia della pioggia, ci siamo ritrovati a correre con altre 7 squadre di livello ben superiore al nostro: l’esperienza più grande di queste infatti non ci ha permesso di scollarci dall’ultima posizione finale, anche se nell’arco della giornata non sono mancati i colpi di scena.

Webmotion

Ricordiamo che la nostra partecipazione a questo appuntamento di campionato è stata sponsorizzata da WebMotion, sponsor che ha visto partecipare con noi Andrea Tosi, fratello di Alessandro, che ha fatto parte della formazione che abbiamo portato in pista assieme a me e Marco.

Sin dalle prove si è visto che non sarebbe stata una giornata facile: dei 7 avversari, solo il team Derapage, alla propria prima gara in questo campionato, aveva dei tempi vicini ai nostri, ma comunque – seppur non di molto – più veloci.
Le altre compagini invece erano mediamente 1-2 secondi al giro più veloci, con il picco di 3,5 secondi dei Babbaloni che, a fine giornata, hanno incassato pole (1’16″307), giro più veloce (1’15″817 e 1’16″086) e vittoria in entrambe le manche, doppiando tutti e completando 93 giri in entrambe le gare.

Tutta la giornata è stata accompagnata da un meteo minaccioso

Qualifica

Visto come si metteva sin da subito, abbiamo scelto anche stavolta di far disputare la qualifica ad Andrea in modo da fargli guadagnare quanta più esperienza possibile: il suo tempo migliore nei 15 minuti a disposizione è stato di 1’22″288, a 3 secondi circa da chi ci precedeva. Ciò ci ha fatto partire per ultimi, ma spesso la partenza ha riservato sorprese e perciò abbiamo deciso di non dare troppa importanza alle prove cronometrate.

Gara 1

La partenza di gara 1 è stata assegnata ad Alessandro, seguito poi da Marco, Andrea, Marco, Andrea ed infine da me.

Purtroppo nelle fasi iniziali è filato tutto liscio, e ci siamo ritrovati ad inseguire sin da subito senza mai guadagnare posizioni; la strategia impostata, dato che ogni pilota avrebbe disputato 3 turni nell’arco della giornata (2 in una manche, uno nell’altra), consisteva nel sacrificare gara 1 mettendo in pista 2 volte i piloti un po’ più lenti (Marco ed Andrea) ed una sola volta me ed Alessandro. Viceversa, invece, in gara 2.

Questo ci ha permesso di ottimizzare la gestione della gara ma, effettivamente, non c’è stata competizione: doppiati dopo 22 giri, abbiamo concluso con 88 giri ed a -5 giri dai vincitori ed a -3 da chi ci precedeva. Ottima invece la gestione dei cambi: con il cambio pilota “lungo” – cioè sul filo dei 21′ concessi al massimo – non abbiamo mai avuto problemi di traffico ai box (problema limitato anche dal numero non certo elevato di iscritti), permettendoci di fare i cambi quando le altre squadre erano già transitate da un pezzo.

Giro più veloce del team: 1’18″956 by me.

Gara 2

Il primo turno di gara 2 l’ho disputato io, e devo dire che è successo un po’ di tutto nell’arco della prima tornata: seppure non fossi riuscito a mangiare una posizione allo start, com’era invece ormai tradizione, al primo tornantino c’é stato un incidente che ha fermato 2 kart, un altro è finito fuori nella sezione posteriore, ed un altro ancora si è fermato in un tornante della sezione interna. Risultato? Un gran momento di gloria: quarti classificati dopo essere partiti ultimi!

Peccato che il divario di esperienza fosse marcato, e dopo poco ci siamo ritrovati a battagliare per tenerci almeno il settimo posto – battaglia poi persa dopo 45′ di gara circa.

In conclusione ci siamo ritrovati nuovamente ultimi con 88 giri disputati, a -2 dal team Derapage che ci precedeva e -5 dai leader: in poche parole, il divario di esperienza è tornato a farsi sentire in una gara con pochi iscritti, e tutti esperti!

Giro più veloce del team: 1’18″736 by Alessandro.

Mentre Andrea ci rappresentava in pista…

Considerazioni finali

  • Sia Marco che Andrea sono riusciti a migliorarsi ulteriormente, portandosi a ridosso dell’1’21 netto;
  • Grandi i miglioramenti nei cambi pilota;
  • Ottimo il numero di piloti del team: in 4 ci si può gestire molto meglio che in 3;
  • Abbiamo bisogno di fare più esperienza;
  • Saremo in pista anche nella gara di settembre;
  • Siamo ancora alla ricerca di sponsor.

Ora ci aspetta un po’ di vacanza (per chi è all’università, in realtà, si tratta solo di un modo di dire). Intanto ringraziamo per questa prima parte di campionato il VKI (specialmente Matteo, Daniel e Sergio per la grande precisione, professionalità e disponibilità), Alu-Brass srl, DGF Impianti, WebMotion e lo “Sponsor senza nome” che ci hanno fin qui aiutato a vivere un’esperienza che si sta rivelando fantastica.
Grazie anche a Fabio e Stefano per il supporto a distanza che non è mai mancato.

Ritorneremo in pista il 15 settembre: alla prossima!

Tag: ,

Racing news

The Team

The Partners

Collabora con noi

Continuano a navigare questo sito, accetti i termini di utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi