VKI Endurance Series – Report gara 4

Home / News / Racing / 28.11.14
Tempo di lettura: 2 minuti

Il quarto appuntamento del Vicenza Kart Indoor andato in scena ieri sera ci ha riservato un’amara sorpresa: dopo la prestazione incoraggiante della terza prova ci aspettavamo un’altra buona performance che, però, non c’é stata.
Per l’occasione abbiamo anche giocato il jolly del “Double Point”, ovvero di ottenere punti doppi nella speranza di un’altra conclusione a metà classifica ma, complice anche la configurazione della pista non favorevole (circuito interno in senso orario), non siamo riusciti a sollevarci dalle retrovie dei 17 team iscritti.

La formazione schierata è stata G. Magnabosco – S. Pasquale – M. Sinico; durante la gara abbiamo sperimentato l’uso delle comunicazioni radio: la prova è andata abbastanza bene, ma ci sono dei miglioramenti da apportare al sistema.

Qualifiche

La sessione di qualifica è stata disputata da Cinisio, ma nonostante il massimo sforzo per abbassare i tempi non siamo riusciti a sfondare il muro dei 44 secondi, rimanendo in quindicesima posizione fino all’ultimo minuto della sessione dove siamo stati sorpassati dai due team rimanenti, relegandoci all’ultima piazza in partenza con il tempo di 44,181, a 2,068 secondi dai leader (Team SKT 2). Aver 17 squadre racchiuse in 2 secondi, comunque, fa capire quanto fosse tirata la competizione!

Gara

In gara Giovanni, con un’ottima partenza, è riuscito a battagliare recuperando una posizione, salvo poi doverla cedere nella bagarre. Un errore al cambio pilota, causato dalla nostra inesperienza con le radio, ci è costato altri 20 secondi; ciò, però, non ha cambiato di molto le sorti della nostra gara: Stefano ha fatto registrare il nostro best lap a due giri dal termine con 43,716 secondi a 0,7 secondi dal team che ci precedeva ed a 2,3 secondi dai leader.

A parte i primi 6-7 team, sempre su un altro pianeta come tempi, va sottolineato che gli ultimi 10 giravano su tempi racchiusi in circa un secondo. In poche parole sì, abbiamo concluso ultimi, ma in una gara di un campionato dai livelli di competitività elevatissimi per trattarsi di un campionato che nasce come amatoriale, ma dai lineamenti molto più avanzati.

Al traguardo abbiamo concluso a 3 giri dal team VXT, che ci ha preceduto, ed a 9 giri dai leader: numeri elevati, ma va ricordato che trattandosi di un tracciato molto corto e tecnico ci si mette davvero poco ad accumulare giri di distacco, soprattutto dai più bravi. A vincere è stato il team DRGM, seguito da SKT 1 ed SKT 3. Grande sfortuna per il team SKT 2, partito in pole e costretto ad una furiosa rimonta fino all’ottavo posto finale a causa di una rottura meccanica nel primo turno di gara.

Questa prestazione ci causerà un tonfo nella classifica Sodi World Series, ma non ci perdiamo d’animo. Ora non ci resta che analizzare il risultato, e darci da fare per migliorare ulteriormente in vista della prossima gara che si terrà il 14 dicembre, sempre al VKI di Tavernelle di Altavilla.

Alla prossima!

Tag: , , ,

Racing news

The Team

The Partners

Collabora con noi

Continuano a navigare questo sito, accetti i termini di utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi