4h August Endurance: ancora un quarto posto

Home / News / Racing / 20.08.17
Tempo di lettura: 2 minuti

A Precenicco è andata in scena una gara molto “calda”, sia sul termometro che sull’asfalto, segnata dal meteo e dalle strategie

Il meteo estivo è sempre in agguato, si sa, e questa volta ne abbiamo proprio fatto esperienza: un acquazzone sopraggiunto a metà delle prove cronometrate e protrattosi per la prima parte della gara ha infatti mescolato le carte in gioco, premiando chi ha scelto le strategie migliori.

Dal canto nostro, comunque, non ci siamo fatti trovare impreparati: aiutati dai radar meteo abbiamo messo in pista per le qualifiche subito Simone, in modo da sfruttare il poco tempo a disposizione con la pista asciutta. Subito dopo è entrato Andrea, in contemporanea con l’arrivo del maltempo. Cinisio, infine, ha concluso le prove sul tracciato ormai completamente bagnato, facendo esperienza di guida sull’umido. La scelta si è rivelata azzeccata, in quanto il tempo fatto registrare subito da Simone ci ha fatto partire in terza posizione (su 12 team partecipanti).

La gara poi è stata segnata dalla scelta delle strategie: approfittando della pista bagnata (e dunque più lenta) i team di testa hanno anticipato molti cambi; così abbiamo fatto anche noi, ma forse con troppa cautela. Nonostante ciò siamo rimasti sempre nelle posizioni di testa, facendo registrare il secondo miglior tempo della giornata con la pista che via via si asciugava (ed un’afa insopportabile che saliva).

Abbiamo tagliato il traguardo in quarta posizione, dietro a PKI, PFV II e Team Nutria.
Ci sarebbe piaciuto – ovviamente – portare a casa un’altra coppa, ma non siamo riusciti a far di meglio; la nota positiva di tutto ciò è che siamo sempre stati in gara con i più forti, mentre la nota negativa sta in un episodio molto grave commesso da un pilota di un team rivale (FG Racing) che ha tentato a più riprese di mandare fuori pista il nostro Simone. Nonostante il team sia stato pesantemente sanzionato, sarà difficile da parte nostra dimenticare un comportamento così… stupido ed antisportivo.

Una menzione particolare va a Denis Cederle, amico (con cui abbiamo preso parte alla 24h di Pomposa 2016) che si è offerto di farci da team manager in questa occasione senza mai sbagliare un colpo.

Presto su YouTube troverete i video della gara e le riprese del fattaccio: iscrivetevi al nostro canale!

Detto ciò, non vediamo già l’ora di tornare in pista. Stay racing!

Tag: , , , , , , ,

Racing news

The Team

The Partners

Collabora con noi

Continuano a navigare questo sito, accetti i termini di utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi