Summer series/3: una rimonta da dieci posizioni

Home / News / Racing / 09.07.19
<strong>Tempo di lettura:</strong> 3 minuti

Una top ten in una gara da 27 iscritti era proprio il risultato che ci serviva. Sfortuna per Simone ad Adria

Il team prima della partenza
Il team prima della partenza
© Stefano Chiarello – Pomposa Endurance

Ormai è confermato: la Pomposa Endurance Summer Series è un mini-campionato dai contenuti decisamente interessanti; il grande numero di iscritti, la varietà dello schieramento, il clima sereno che si respira nel paddock e la comodità di avere gare brevi (due ore) al sabato sera ci stanno facendo apprezzare sempre più questa mini-serie.

Sabato sul circuito romagnolo ci siamo presentati in tre: Andrea Turato e Marco Sinico al volante, con Giulia ai box a curare le strategie.

Marco Sinico ai box
Marco Sinico pronto per entrare in pista
© Stefano Chiarello – Pomposa Endurance

La gara è partita da subito in salita, con un inaspettato 19° posto in qualifica da parte di Marco (ad 1″2 dai leader) che ci ha fatto iniziare nel traffico delle retrovie.

La partenza di Andrea è stata impeccabile, con tre posizioni guadagnate già nei primi metri, e risalendo fino all’undicesimo posto a fine turno. La gara è poi proseguita regolarmente, mantenendo un buon ritmo e inanellando una serie impeccabile di cambi ai box. A siglare il record del team è stato Marco con un 1’14″880.

Andrea Turato in gara
Andrea Turato in gara: non correva a Pomposa da due anni, ma in pochi giri si ha ritrovato il passo gara
© Stefano Chiarello – Pomposa Endurance

Sul traguardo ci siamo presentati in nona posizione, tra i due team Lamone Corse, mentre il podio è stato composto dal team PFV Infinity seguito dai due team Nutria. Un ringraziamento va a Giulia, la nostra team manager, per aver gestito perfettamente la gara e a Nicola per l’aiuto tecnico offerto nonostante fosse la prima gara endurance a cui assisteva.

Il prossimo appuntamento è fissato per venerdì 2 agosto, sempre sul tracciato romagnolo.

Kart alla bandiera a scacchi
Il momento in cui abbiamo tagliato il traguardo dopo un estenuante duello
© Stefano Chiarello – Pomposa Endurance

Intanto ad Adria…

…Simone era impegnato nelle finali del talent “Karting Operazione Trionfo”: le selezioni finali infatti sono andate in scena nei primi giorni della settimana, alternando sessioni di pista con allenamenti funzionali, simulazioni e tutto il necessario per preparare i piloti fisicamente e psicologicamente ad una gara su kart 125 due tempi a marce (KZ).

La selezione è partita in salita per Simone, arrivato in ritardo di un giorno per seguire il figlio neonato. Successivamente nei test in pista si è infortunato alle costole, dovendosi così ritirare dai test di guida e non superando le selezioni.

Non solo: l’infortunio non gli ha permesso di disputare il Chioggia Sprint Contest sabato, concludendo così una settimana da dimenticare.

Un applauso comunque è doveroso farglielo per aver superato tutte le selezioni preliminari, arrivando a giocarsela con i migliori 6 piloti della sua categoria selezionati tra centinaia di aspiranti da tutta l’Italia.

Tag: , , , , , , ,

Racing news

The Team

The Partners

Collabora con noi

Continuano a navigare questo sito, accetti i termini di utilizzo dei cookie Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Chiudi